lunedì 7 ottobre 2013

Col Real Monterosi la 'Vecchia' convince ma non vince

 
ECCELLENZA. Il Civitavecchia subisce la prima sconfitta stagionale nella 4^ giornata di andata. Una rete per tempo decide la contesa in favore dei padroni di casa. Annullata una rete a Romagnoli sullo 0-0. Mister Castagnari non cerca scuse: «Eravamo meno convinti rispetto alle altre uscite, la Coppa ci ha tolto energie»
 
CALCIO CIVITAVECCHIA CASTAGNARI (FOTO TINO ROMANO)
 Si interrompe il cammino fin qui quasi perfetto del Civitavecchia Calcio. Sul terreno del Real Monterosi i nerazzurri cedono 2-0 ai padroni di casa nella quarta giornata di andata del campionato di Eccellenza, in virtù delle reti siglate da Torroni al 40’ e da Borgognoni al 69’.
Sullo 0-0 però forti recriminazioni per una rete annullata al centravanti della Vecchia, Roberto Romagnoli, colto in sospetto fuori gioco su assist di Iezzi.

Dopo due successi interni ed un pari lontano dal Fattori (l’1-1 di Montefiascone) arriva quindi la prima domenica amara per il team caro al presidente Stefano Biondi.

«Il Real Monterosi ha meritato di vincere - l’onesta analisi del mister Massimo Castagnari - in tanti se la sono presa con l’arbitro ma io per mia abitudine non commento mai l’operato degli ufficiali di gara, piuttosto mi concentro sul calcio giocato. Rispetto alle precedenti partita ci abbiamo messo meno convinzione ed è anche inevitabile che la partita di Coppa Italia infrasettimanale (vinta per 2-0 a Canino) ci abbia tolto delle energie. Attualmente abbiamo una rosa con 12-13 calciatori di qualità, gli altri sono dei bravi giovani volenterosi che devono ancora crescere molto: l’assenza di Travaglione, fuori per affaticamento muscolare, ci ha tolto parecchio, è lui infatti il metronomo del nostro gioco». Il suo sostituto, Panunzi, è stato poi espulso per bestemmia al 72’.

«Il Monterosi ha giocato molto bene ed ha dimostrato di essere una buona squadra - continua il tecnico - ma rimango dell’idea che se avessimo giocato al nostro 100% avremmo potuto dire la nostra. Nel prepartita avevo affermato che sarebbero stati gli episodi a decidere questa equilibrata gara, e così è stato, spesso la differenza fra una partita da festeggiare e una da dimenticare la fa il gesto tecnico di un singolo atleta».

«Iezzi e Giuffrida si sono allenati poco per il problema al piede il primo e per influenza il secondo - continua Castagnari - ora pensiamo a recuperare le forze e a preparare la partita di domenica prossima contro l’Empolitana Giovenzano, altra squadra che come noi è diretta concorrente per la salvezza». (Riccardo Valentini - fonte Civonline.it)  

0 commenti:

Posta un commento

 

Sito ufficiale

News dalla Città

Ultimi 5 commenti

Meteo