lunedì 11 novembre 2013

Eccellenza: Impresa del Civitavecchia che batte (1-0) il Rieti capolista

 
Al Fattori va in gol Panunzi al 12'. I nerazzurri restano in 10 al 33° per l'espulsione di Di Marco per doppia ammonizione ma non rischiano ed anzi hanno anche l'occasione, con Giuffrida, per il secondo gol.
 
 
Partita indigesta quella con il Civitavecchia per il Rieti: al Fattori, stadio praticamente sul mare, il Rieti affonda per la prima volta in campionato. Hanno la meglio i nerazzurri di Castagnari, che passano per 1-0 grazie alla rete di Panunzi in avvio di gara. Vantaggio che i reatini non riescono a sovvertire nonostante l’inferiorità numerica dei padroni di casa dalla mezzora del primo tempo. Cosa che, unita ad una sconfitta, manda su tutte le furie il vulcanico patron del Rieti Fedeli, intenzionato ad operare per un “repulisti”.
 
LA GARA: Il Civitavecchia vuole da subito fare da padrona in un Fattori sferzato dal vento ma riscaldato da un tifo acceso. I nerazzurri cercano spesso Giuffrida ed al 12′ lo trovano defilato sulla destra, sul lato corto dell’area, dal quale riesce a crossare in mezzo per Panunzi che va a rete, lasciato solo dalla difesa del Rieti. I padroni di casa trovano coraggio e tre minuti dopo ci provano con Travaglio, al quale dice no, impegnandosi, Cozzi. Le azioni salienti del primo tempo sono tutte per i nerazzurri dove, sicuramente, sono da registrare un paio di tiri dalla distanza di Giuffrida. Gli amarantocelesti si svegliano solo nella seconda parte della prima frazione dove tentano, invano, di imporre il gioco agli uomini di Castagnari . È però un assalto sterile, perché gli uomini chiave del Rieti, Garat e Artistico, vengono annullati dalla gabbia e dal pressing della difesa civitavecchiese. Anche per i sabini le offensive del primo tempo sono praticamente tutte su palla ferma, battuta da Gay e Artistico che non vanno a segno. Nella ripresa, all’8′, Iezzi serve Giuffrida da sinistra: l’ex Cervia manca l’appuntamento con il gol di un soffio. Artistico per il Rieti cerca di metterci del suo, con una bella rovesciata dal limite che finisce alta: le marcature su di lui sono serrate e di spazi, il bomber, ne ha pochissimi. Punzi toglie pure qualcosa in difesa e si gioca il tutto per tutto per fare almeno un punto. Finisce comunque 1-0, coi nerazzurri osannati per aver vinto contro una prima della classe che oggi non ha dimostrato di essere quella corazzata che tutti dovrebbero temere. Merito, anche, di un Civitavecchia che oggi ha vinto e ha convinto aldilà di ogni aspettativa. Avanti Vecchia!!!

0 commenti:

Posta un commento

 

Sito ufficiale

News dalla Città

Ultimi 5 commenti

Meteo