venerdì 28 marzo 2014

Intervista al DS del Settore Giovanile Nerazzurro Rocchetti Andrea

Il DS e Mister  degli Allievi  Andrea Rocchetti e figlio

Intervista al Direttore Sportivo del Settore Giovanile Nerazzurro Andrea Rocchetti nonché Allenatore degli Allievi regionali FB vincitori del Campionato 2013/14.

Buonasera mister, con 5 giornate di anticipo vi siete laureati matematicamente campioni. Quali sono le sue impressioni?
"E' stata una partita splendida quella che abbiamo fatto settimana scorsa sul campo del Città di Fiumicino, al termine della quale abbiamo conquistato meritatamente un titolo a cui tenevamo molto e che ci eravamo prefissati ad agosto. Sapevamo che sarebbe stato un campionato difficilissimo dove molte altre squadre avrebbero avuto la nostra stessa ambizione, ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Squadre come Lupa Roma, Città di Fiumicino, Cor 2005 e Città di Cerveteri sono ottime formazioni sulle quali siamo riusciti alla fine ad avere la meglio perché non abbiamo avuto cali di concentrazione e perché ci siamo sempre tutti quanti sacrificati per questo obiettivo".


L'unico rammarico, se così possiamo definirlo, è stato magari il fatto di non aver potuto festeggiare questa vittoria in casa vostra, davanti al proprio pubblico. 
"Certamente sì. Anche questa settimana andremo a giocare in trasferta sul campo del Cerveteri, ma la prossima partita in casa che avremo con il Tevere Roma ci darà ovviamente modo di festeggiare a dovere".

Il Città di Fiumicino non è poi l'ultima squadra arrivata: rifilare un 4-1 in trasferta ad una formazione di tale livello e che gode di un'ottima classifica evidenzia ancor di più la vostra impresa.
"Assolutamente, anzi voglio fare un'altra volta i miei più sinceri complimenti ad un'ottima squadra quale è il Città di Fiumicino. Noi siamo stati bravi ad andare in vantaggio, ma loro poi hanno avuto due nitide palle gol per poter pareggiare che abbiamo sventato in qualche modo. Poi abbiamo ripreso le redini del campo e ci siamo portati sul 4-0 subendo poi nel finale la loro rete"


Se lo aspettava, ad inizio stagione, il raggiungimento di questo titolo e così in anticipo?
"Eravamo partiti con questo presupposto e abbiamo lavorato duramente settimana dopo settimana per poterlo conseguire, quindi sì, me lo sarei aspettato. Mi ha stupito invece il fatto di averlo ottenuto ora, così in anticipo come dice lei. La nostra forza è comunque stata il gruppo, sempre coeso dentro e fuori dal campo; quelli che alleno sono ragazzi che condividono tra loro solamente la stessa passione per il calcio ma anche altre varie attività al di fuori di questo contesto, e ciò fa la differenza. In uno sport collettivo quale lo è il calcio, la differenza la fai solamente se sei un vero gruppo, ed il mio lo è a pieno".

Come vi preparerete ad affrontare il campionato elite appena conquistato e quali saranno le sue mosse?
"Quella sarà una preoccupazione che affronterò più in là perché ora penso immediatamente agli altri obiettivi più vicini, quali le finali per il titolo regionale e alla salvezza che dobbiamo raggiungere con gli Allievi Elite. Da domenica scorsa ci sono io sulla panchina anche di questa squadra e quindi abbiamo l'obbligo di concentrarci a pieno su questo obiettivo".


Essendo lei da due anni Ds del Civitavecchia, quale è al momento la situazione delle altre categorie giovanili?
"Per quanto riguarda i Giovanissimi regionali Fb, i '00 stanno facendo un bellissimo campionato dove sono terzi a pochi punti dalla prima, quindi speriamo di provare a vincere anche qui. Anche i '99 Giovanissimi Regionali stanno facendo una buona stagione anche se qui l'obiettivo è quello di mantenere la categoria e di far crescere i propri ragazzi. Mentre per gli Allievi '97 il discorso è, come ho accennato, un po' più critico: siamo la prima squadra all'interno della zona play-out, veniamo da un ottimo pareggio per 0-0 contro il Ladispoli, e sappiamo che non sarà facile da qui alla fine. Ci proveremo a compiere il miracolo, l'Aurelio dista solo tre punti e dunque a tre partite dal termine vogliamo raggiungere una salvezza diretta, senza passare attraverso i play-out".

A chi lo dedica, invece, questo campionato vinto con gli Allievi Regionali Fb?
"Una dedica speciale la meritano mia moglie ed i miei tre bambini che sono stati sempre molto pazienti con me e con il fatto che molte volte ero assente per poter gestire le due panchine degli Allievi ed il ruolo di Direttore Sportivo del settore giovanile. Ringrazio e faccio i complimenti poi al presidente del Civitavecchia, Iacomelli, per i suoi molteplici sforzi nel cercare di valorizzare sempre più questa società e per la stima e fiducia che ha sempre riposto nei miei confronti".


                                                                   di Gianluca Fiume {fonte FUORIAREAWEB}

0 commenti:

Posta un commento

 

Sito ufficiale

News dalla Città

Ultimi 5 commenti

Meteo