lunedì 29 settembre 2014

Intervista ad Ottavio Insogna

insogna
Il Tecnico Ottavio Insogna

Otto punti in quattro partite, 2 vittorie lontano dal Fattori, 8 reti realizzate, 4 subite, ma soprattutto una variabilità di marcatori nell'andare a segno, che stupisce ed al contempo affascina, il Civitavecchia va capito.

Ianzi, Brunetti, Giambi, Barluzzi, Di Marco, Sacripanti e due volte Hasa, hanno riempito sin qui la casella dei marcatori nero azzurri, una particolarità dunque da analizzare, il Civitavecchia gioca un calcio che in qualche maniera coinvolge e rende protagonisti tutti i componenti della rosa.
"La mia priorità adesso è far capire ad ogni singolo ragazzo, determinati concetti calcistici che io ritengo siano necessari, nel nostro sport la giusta mentalità consiste nel costruire e costruirsi dunque, già dagli allenamenti, ciò va fatto con professionalità e grande dedizione per tale nobile causa".

Si esprime così il mister del Civitavecchia Calcio Ottavio Insogna, lui che da calciatore ha toccato il professionismo, cerca con umiltà una strada pulita comune con tutto l'ambiente civitavecchiese, percorso che però necessita di abnegazione ed unità di intenti globale.

"Nella vita non si finisce mai di crescere ed imparare-prosegue il tecnico-a me piace la compattezza in generale, ognuno all'interno di un gruppo, ha facoltà di fornire il proprio prezioso contributo per una sola causa; il raggiungimento di determinati traguardi, tramite un benessere crescente che va coltivato e curato quotidianamente".


Gabriele Tossio, addetto stampa Civitavecchia calcio 1920.

0 commenti:

Posta un commento

 

Sito ufficiale

News dalla Città

Ultimi 5 commenti

Meteo