domenica 26 ottobre 2014

COMUNICATO STAMPA - Allievi Elite: Civitavecchia - Savio


A Civitavecchia, campo Tamagnini, in occasione della gara di Allievi Eccellenza Elite tra la squadra di Andrea Rocchetti ed il Savio, si è assistito ad uno "spettacolo" indecente non per il calcio, ma per lo sport nella sua pura essenza.
Nei fatti: il Civitavecchia a nove inuti dalla fine della gara, usufruiva di un calcio piazzato quando il punteggio era di 1-1.
Capriotti si incaricava della battuta del piazzato e realizzava la rete, fantastica, valida il 2-1, fin qui lo sport, poi la violenza.
Il calciatore locale Cerroni, "reo" di aver esultato secondo i giocatori romani in maniera inopportuna, sotto la propria tribuna tra l'altro, veniva aggredito.
Un'aggressione violenta ed assurda quella che Cerroni subiva da ben 3 calciatori del Savio, spietati nel colpirlo al volto, ed al corpo, con calci e pugni anche quando il ragazzo giaceva inoffensivo a terra.
Da quel momento la situazione è degenerata, costringendo il direttore di gara alla sospensione del match.
Il Civitavecchia che non aveva nessun interesse affinché tutto ciò avvenisse (era avanti 2-1 nel punteggio),prende atto della violenza inaudita subita tra l'altro sul proprio terreno di gioco ed in occasione di una propria marcatura a rete, probabilmente decisiva ai fini della vittoria finale.
Il Civitavecchia vigilerà attentamente affinché questa deplorevole vicenda non danneggi tangibilmente la propria squadra Allievi Eccellenza, ne tantomeno l'immagine morale del club da sempre esente da queste tipologie di situazioni antisportive.


Gabriele Tossio, ufficio stampa Civitavecchia calcio 1920.
 

Sito ufficiale

News dalla Città

Ultimi 5 commenti

Meteo